Chiamate il +39 0187 830033  per informazioni

Testi in ghisa

La tradizione del testarolo: realizzazione testi a Pontremoli

La ditta Fratelli De Negri tramanda un’antica e importante tradizione che ha caratterizzato, per molti decenni, i metodi di cottura degli alimenti in tutta la provincia di Pontremoli. L’antica tradizione del testarolo, preparato di farina, acqua e sale, rivive con energia grazie alle realizzazioni della ditta Fratelli De Negri, produttore dei testi in ghisa.

I testi, antiche pentole in ghisa, venivano anticamente adoperati per la cottura degli alimenti e soprattutto del testarolo, specialità culinaria tipica di Pontremoli e di tutto il territorio lunigianese. La produzione dei testi in ghisa, realizzati proprio come si faceva un tempo, è il fiore all’occhiello dell’attività della ditta Fratelli De Negri di Pontremoli. 

Richiedete informazioni e curiosità riguardo questo straordinario e antichissimo prodotto, realizzato con passione e dedizione dallo staff esperto della ditta Fratelli De Negri. Compilate il modulo contatti per avere un preventivo di spesa riguardo la realizzazione di una batteria di testi in ghisa. La ditta Fratelli De Negri propone un esclusivo servizio e-commerce per la spedizione di testi in ghisa lunigianesi e pontremolesi.

Testi in ghisa

I testi in ghisa sono pentole composte da una base e un coperchio, utilizzati per la cottura degli alimenti fuori fuoco. Questo recipiente da cottura rispecchia l’antica tradizione lunigianese, tramandata di generazione in generazione e ancora molto attuale nella provincia di Pontremoli. 

I testi in ghisa sono indispensabili per donare agli alimenti l’antico sapore e il profumo tradizionale della cucina lunigianese, molto indicati per la preparazione del testarolo e delle torte di verdura.

L’antica tradizione lunigianese

La ditta Fratelli De Negri di Pontremoli esalta l’antica tradizione del testarolo, producendo testi in ghisa esattamente come si faceva un tempo. Dalla metà dell’800, a Pontremoli e in tutto il territorio lunigianese, i testi in ghisa erano le pentole più utilizzate per la cottura degli alimenti, soprattutto del testarolo. Anticamente i testi in ghisa venivano realizzati a mano, lavorando l’argilla mischiata a quarzo. Le materie prime, raccolte nei torrenti, venivano lavorate con dedizione dagli artigiani dell’epoca: tale antica tradizione è ripresa e rinforzata dallo staff tecnico della ditta Fratelli De Negri. 

Scoprite l'antica ricetta del testarolo,  primo piatto originario della Lunigiana:compilate il modulo nella sezione contatti!

Contattate la ditta
Share by: